Notizie

Maldive notizie di viaggio

Posizione unica delle Maldive per vedere le mante e gli squali balena

By Maldives Traveller
26 July 2019
Posizione unica delle Maldive per vedere le mante e gli squali balena

In anni recenti le Maldive si sono guadagnate la reputazione di uno dei posti migliori al mondo per fare immersioni.


Questa non è certo una sorpresa dato che il Paese è composto per il 90% da acqua e la diversità delle specie marine che si trovano sott'acqua è semplicemente strabiliante. Sub, fotografi subacquei, biologi marini e altri che si interessino al mondo al di sotto della superficie dei mari stanno affluendo nel Paese per scoprire i vari misteri delle profondità e per godere della sua spettacolare bellezza.


Mentre ci sono molti luoghi popolari per fare immersioni alle Maldive che allettano i sub con i loro aspetti unici e spettacoli insoliti, c'è un'area alle Maldive che ha attratto l'attenzione mondiale negli ultimi anni per via di un fenomeno stagionale unico che avviene ogni anno. Quest'area è conosciuta come Baia di Hanifaru e la ragione per cui è diventata un tale punto di interesse per gli appassionati di mare è che si tratta di un sito di aggregazione alimentare per due tra i più grandi consumatori di plancton del mondo, le mante e gli squali balena.


Poco dopo l'introduzione del turismo alle Maldive alla fine degli anni '70, il Governo si rese conto della necessità di proteggere alcune delle aree e delle specie più vulnerabili che vivono alle Maldive se si desiderava assicurare che il turismo rimanesse un prodotto sostenibile. Questo venne compiuto dichiarando parecchi dei principali siti di immersione Aree Marine Protette (AMP). Tuttavia, la Baia di Hanifaru è una aggiunta recente alla lista, dato che è stata dichiarata AMP nel 2009. Situata tra Dharavandhoo e Kihaadhuffaru nell'Atollo Baa (Atollo di Maalhosmadulu Nord) delle Maldive, l'AMP della Baia di Hanifaru si estende in effetti sull'area intorno all'Isola di Hanifaru e circonda un limite di 200m fuori dal confine esterno della barriera corallina.


Ogni anno, da maggio fino a novembre, le microscopiche creature conosciute come zooplancton prosperano nell'area con una densità insolitamente alta dovuta alle condizioni idrodinamiche prevalenti nel mare intorno all'area durante quel periodo. È questo enorme picco nelle densità di zooplancton che attrae le mante e gli squali balena in gran numero verso questa zona, dato che lo zooplancton è il cibo preferito di questi due giganteschi animali. Quando la marea spinge contro la corrente monsonica sud-occidentale dell'Oceano Indiano, un effetto di aspirazione spinge il krill tropicale e altri plancton dalle acque profonde fino alla superficie. A causa della corrente i krill vengono trascinati dentro al vicolo cieco della Baia di Hanifaru e nonostante possano trovare un'uscita attraverso le pareti di corallo della Baia verso il mare aperto rimanendo vicino alla superficie, non riescono a farlo, perchè il loro istinto li costringe a immergersi più in profondità nella laguna, lontano dalla luce del sole. Quindi rimangono intrappolati in profondità nella conca della baia, provocando la formazione di una enorme concentrazione di plancton tanto da rendere scura l'acqua; un vero banchetto al quale nessun consumatore di plancton, come le mante e gli squali balena, può resistere.


Questo posto unico si è guadagnato l'attenzione internazionale dopo che l'UNESCO ha dichiarato l'Atollo di Baa Riserva della Biosfera UNESCO nel 2011. La stupefacente Baia di Hanifaru a volte vede convergere centinaia di mante nell'area per un ipnotico e spettacolare pasto subacqueo danzante quando i giganti da 2000 libbre banchettano con il krill dell'Oceano Indiano mentre migliaia e migliaia di piccoli latterini turbinano intorno a loro come una scintillante polvere fatata.


L'ambientazione unica della Baia di Hanifaru ha portato le mante a estendere il loro solito repertorio di strategie per ottenere il cibo e a svilupparne di nuove più indicate per gli stretti confini della Baia. Ha identificato delle manovre eseguite dalle mante nella Baia di Hanifaru che non erano mai state viste in nessun'altra parte del mondo. Una delle nuove manovre osservate alla Baia di Hanifaru venne chiamata "ciclone alimentare", che avviene quando 50 o più pesci si alimentano a catena nella baia e la testa della fila raggiunge la coda, portando la catena a mulinare in un vortice. Con più di cento gigantesche mante nella spirale, la catena si rompe, portando al caos alimentare. C'è caos ovunque, con le mante che si urtano a vicenda, e in mezzo a questo caos arrivano i languidi, bellissimi giganti conosciuti come squali balena, ognuno grande come un container di 40 piedi. Come è prevedibile, questo pasto frenetico non dura a lungo - un'ora al massimo - in quanto il plancton viene consumato in grandi quantità. Tuttavia, è per l'opportunità di vedere e sperimentare questo breve ma meraviglioso momento che i sub, chi fa snorkeling e altri entusiasti di natura marina si affollano alle Maldive.


Nuotare con gli squali balena o con le mante è già un'esperienza di per sé, ma guardare entrambe queste fantastiche specie procurarsi il cibo insieme in una caotica danza subacquea è qualcosa che nessun sub vorebbe perdersi.

Potrebbero interessarti anche

Welcome back - Login

Don't have an account? Register

Recommended for join

By proceeding, you agree to our Privacy Policy and Terms of use

Join now - it's free

Already have an account? Login

Recommended for join

By proceeding, you agree to our Privacy Policy and Terms of use